Mio marito era…

Mio marito era tornato da me pentito, come lo sono tutti. Pentiti! Cielo! Come se fosse questo che noi domandiamo loro! Ah! Se capissero finalmente che non è di pentimento che abbiamo bisogno, ma di rimpianti, di focosi rimpianti. Se sapessero che non sono dei “perdonami, non lo rifarò mai più”, che non cancellano mai quello che dovrebbe essere cancellato, che non è con il rimorso che potrebbero riconquistarci. No, quello per cui noi cancelleremmo tutto sarebbe di vederli tornare quelli che erano all’inizio, di vederli pronti a giocare di nuovo, tutto il gioco, pronti a rischiare tutto per il gioco vero, dall’inizio alla fine.

Alice Rivaz (da “La paix des ruches”, la traduzione è mia)

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: